Precari: Consoli a muso duro contro il sindacato Uil Fpl , ” Ansia da prestazione”

L’assessore al Personale del Comune di Catania Marco Consoli ha espresso stupore per l’atteggiamento della Uil Fpl che ha proposto lo stato di agitazione dei dipendenti comunali a contratto parlando di “ansia da prestazione” da parte dei rappresentanti del sindacato.
“E’ assolutamente falso – ha detto Consoli – che l’Amministrazione Comunale intenda stabilizzare soltanto quaranta contrattisti e affermarlo serve soltanto a conquistare un po’ di spazio sui media senza essere di alcun aiuto ai lavoratori. La Giunta, pur tenendo conto del vincolo imposto dal governo sull’assorbimento del personale delle ex Province, utilizzando tutti i fondi a disposizione per gli anni 2012 e  2013, ha potuto programmare le prime stabilizzazioni, quaranta appunto, che riguarderanno, i Puc di categoria C e D senza alcuna disparità di trattamento. Ma non ci siamo fermati a questo e nella Giunta del 29 dicembre era stato deciso di convocare per i primi del 2016 un’assemblea dei Puc alla presenza di tutti i sindacati”.
Consoli ha ricordato come per queste assunzioni a tempo indeterminato non sia possibile superare il 50% della spesa del comparto e come, se non verrà rimosso il vincolo dell’assorbimento del personale delle Province, non sarà possibile mettere a concorso nuovi posti per i contrattisti. E questo non soltanto a Catania.
“Il sindaco Bianco – ha spiegato Consoli – anche come presidente del consiglio nazionale dell’Anci, sta lavorando proprio per annullare già nel 2016 questo vincolo e liberare così nuove risorse che, a Catania, porterebbero in poco tempo alla definitiva stabilizzazione di tutti i 183 contrattisti”.
Consoli ha sottolineato come questo percorso nei giorni scorsi sia stato illustrato nei dettagli a tutti i sindacati, “ma i rappresentanti della Uil Passarello e Crimi hanno lasciato in anticipo l’assemblea per altri impegni sindacali senza ascoltare quanto l’Amministrazione aveva da dire. Li invito dunque a evitare frizioni non soltanto inutili ma anche dannose per avviare, così come stanno facendo gli altri sindacati, un confronto sereno che ci consenta di procedere tutti insieme per il bene dei lavoratori”.
Consoli ha sottolineato l’importanza di fare squadra, ricordando la grande attenzione che l’Amministrazione ha dato alla difesa dei posti di lavoro esistenti, per esempio con gli interventi del Sindaco a Roma che, a fianco delle forze sindacali, ha contribuito a risolvere la vertenza Micron mantenendo i livelli occupazionali. L’assessore ha sottolineato inoltre come siano stati creati nuovi posti di lavoro, dai sessanta nuovi autisti dell’Amt, ai sorveglianti del Parcheggio Fontanarossa assunti attraverso la graduatoria creata con la Prefettura per i lavoratori ex Cesame e Multiservizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *