Rischio caduta rami.La denuncia del consigliere di quartiere Buceti

Il consigliere della IV circoscrizione Erio Buceti interviene sullo stato di pericolo presente in alcune zone della città dovuto ad alberi pericolanti.Di seguito la nota ricevuta che pubbichiamo integralmente

Qual’è lo stato di salute degli alberi nella municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”? Nel nostro territorio se lo chiedono in molti. In qualità di consigliere della IV circoscrizione il sottoscritto Erio Buceti chiede immediatamente l’intervento dell’amministrazione comunale che deve agire subito con interventi concreti e non con i soliti sopralluoghi e sedute itineranti dove si parla molto ma, alla fine, tutto resta nelle stesse condizioni o quasi. Il ramo spezzatosi dal tronco in via Sebastiano Catania è un segnale d’allarme più che evidente. L’amministrazione non può, quindi, prendere sottogamba il problema altrimenti si continua a mettere in pericolo l’incolumità di migliaia di pendolari che ogni giorno affollano le nostre strade per raggiungere il posto di lavoro oppure per accompagnare i figli a scuola. Nel corso del mio ultimo sopralluogo ho potuto notare che persistono situazioni di estremo pericolo in piazza ” 2 Giugno 1946″ (qui lo scorso luglio era già caduto un ramo, fortunatamente senza gravi conseguenze), in via Sabato Martelli Castaldi (all’interno del plesso scolastico “De Roberto”), lungo gran parte della vicina viale Mario Rapisardi e in piazza Bonadies. Rami che sporgono pericolosamente su marciapiedi e strade con il rischio che la viabilità stessa si possa bloccare per ore. L’amministrazione non può più agire con interventi spot e solo dopo il fatto compiuto. Serve un’opera di prevenzione radicale che qui non viene fatta da troppi anni. E’ bene ricordare che il grosso ramo si è staccato in via Sebastiano Catania non a causa del vento ma per l’eccessivo fogliame che ha rappresentato un peso insostenibile per la pianta. Cosa sarebbe successo allora se l’episodio si fosse verificato di prima mattina, quando la gente esce per andare a lavorare, e non nel primo pomeriggio? Palazzo degli Elefanti non può contare sempre sulla fortuna altrimenti il rischio è che si possa verificare un’altra piazza Cutelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *