Lutto per la morte di Enzo Maiorca.

Pioniere delle immersioni, era nato nel giugno del 1931. Oggi sarà allestita la camera ardente a Palazzo Vermexio di Siracusa, la sua città. Aveva imparato a nuotare a quattro anni e, per sua stessa confessione, aveva sempre avuto una gran paura del mare. Nell’estate del 1956 Maiorca rimase fortemente suggestionato da un’impresa nella quale si parlava di un nuovo record di profondità a -41 metri strappato a Raimondo Bucher da Ennio Falco e Alberto Novelli, e cominciò la sua storia di immersioni. Nel 1960 coronò il suo sogno toccando -45 metri e battendo il brasiliano Amerigo Santarelli, il quale, nel settembre dello stesso anno, si riappropriò il titolo raggiungendo i -46 metri; il primato durò poco perché già in novembre Enzo raggiunse i -49 metri. Per sedici anni è il signore degli abissi fin quando, nel 1976 abbandonò il mondo dell’apnea.

Related posts

Leave a Comment