0
Posted maggio 23, 2017 by Redazione in Live
 
 

Villa Fazio. Ricordato Giovanni Falcone nel XXV anniversario della sua morte


Con la terza edizione di “Capaci di Crescere”, appuntamento voluto   dalla Fondazione Ebbene e Consorzio Sol.Co si è voluto ricordare  il XXV anniversario della morte di Giovanni Falcone , di sua moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta, dicendo un fermo “no” a tutte le mafie.

La parola chiave di oggi è onestà e appartiene a tutti –sono le parole di Edoardo Barbarossa Presidente della Fondazione Ebbene-e le Mafie si combattono praticando la cultura della legalità e della partecipazione civile dicendo “no” a chi dice che lo spinello non fa male; pronunciano un “no” deciso al bullismo .Solo coltivando la parola onestà  da piccoli-conclude Barbarossa– vorrà dire che Librino e tutta l’umanità avranno un futuro migliore.

Erano presenti alcuni agenti del vicino commissariato di Polizia con in testa il Vice Questore Antonio Migliorisi  che ha voluto sottolineare il rispetto per la memoria durante un minuto di silenzio:” Ho visto molta attenzione  e vera spontaneità durante il ricordo delle vittime delle mafie.Vi ringrazio per questo –conclude il dirigente di polizia- perché queste scelte  non vanno imposte ,ma si tratta di vera partecipazione.

 


Redazione