0
Posted dicembre 14, 2017 by Redazione in Catania
 
 

CONNESSUS EUROPA ALLA NOTTE DEI MUSEI DI CATANIA “NETHARS, L’ARTE DI UNIRE”


Sabato 16 dicembre 2017, alle ore 19, nel Palazzo della Cultura a Catania, in occasione della “Notte dei Musei” organizzata dall’amministrazione Comunale sarà consegnata al sindaco Enzo Bianco e all’assessore Orazio Licandro, la scultura “Neth” realizzata, nell’ambito dell’International Connessus Program “Jihart – Arte e Pace”, dagli artisti Giuse Rogolino e Giusy D’Arrigo, ideatori e fondatori del Programma stesso.

Tale scultura è simile alla “sorella” di dodici metri di altezza, che sarà eretta nel Parco Gioeni di Catania nella primavera del 2018 per l’apertura di “CONNESSUS Europa”. A tale riguardo, il Comune di Catania con Deliberazione N.113 del 10/08/2017, ha affidato all’Associazione Salvatoriana Cascada onlus, promotrice dell’International Connessus Program, l’area centrale del Parco destinata così ad ospitare la prima “Agorà Connessus” del mondo.
La grande Neth, simbolo di Connessus, vede impegnati i quattro artisti designati, Giusy D’Arrigo, Rosario Genovese, Giuse Rogolino e Gianni Serra. È previsto inoltre, il contributo dell’artista palestinese Iyad Sabbah, come connessione artistica con l’importante tema trattato: “Jihart – Arte e Pace”.
Missione Connessus: aggregare tutte le arti in un solo luogo, per generare una grande energia positiva da offrire a tutte le persone che si connetteranno ad essa e diventarne così parte attiva.
Nell’Agorà Connessus, una sorta di Parco della Cultura, si alterneranno, di anno in anno e secondo i temi prescelti, momenti culturali coinvolgenti: musica, danza, arti visive, fotografia, teatro, cinema e molto di più. Uno magnifico spazio all’aria aperta, su una splendida terrazza affacciata sul Mediterraneo, che non solo farà bene a chi la vive, ma anche a chi è stato meno meno fortunato. Perché i ricavi di “Parco Connessus” serviranno a creare un fondo economico a sostegno dei piccoli bisognosi della Terra. Il fondo del 2018 sarà destinato ai bambini salvati dal Mediterraneo. Successivamente Connessus Europa aiuterà i bambini della Colombia e del Perù.
L’evento del 16 dicembre, in linea con la filosofia di Connessus, sarà arricchito dal concerto dell’orchestra della Fondazione “La città invisibile” costituita da oltre 100 ragazzi della scuola di musica per la legalità secondo il “metodo Abreu”. Naturalmente saranno presenti i quattro artisti italiani della Neth. Una grande festa.
Durante la serata, in linea con la filosofia di Connessus, ci saranno i monologhi degli attori Gino Astorina e Mario Opinato, e il concerto dell’orchestra della Fondazione “La città invisibile”, costituita da oltre 100 ragazzi della scuola di musica per la legalità secondo il “metodo Abreu”.
All’evento interviene il critico ed economista dell’arte sostenibile Marco Eugenio Di Giandomenico in merito agli importanti impatti sociali nazionali e internazionali dell’operazione Connessus.
L’evento è patrocinato dall’Accademia di Belle Arti Kandinskij di Trapani e da VoleRai la Consulta Rai per il Volontariato.


Redazione