Tentata concussione per ex assessore Giuseppe Girlando

Giuseppe Girlando, ex assessore al bilancio e al patrimonio della giunta Bianco è stato rinviato a giudizio dalla procura etnea per tentata concussione aggravata. Il provvedimento, firmato dal sostituto procuratore Fabio Regolo, è legato ad un’inchiesta che ha preso il via dalla denuncia del titolare di una società che aveva con l’amministrazione comunale una transazione in atto.

L’imprenditore in questione, secondo l’accusa, avrebbe subito da Girlando la minaccia di “promettere la propria indebita intercessione nei confronti di un consigliere” per “non fargli ostacolare l’approvazione da parte del consiglio comunale della delibera di giunta su Sostare avanzata proprio dall’allora assessore al bilancio. L’accordo sarebbe saltato a causa della “resistenza della persona offesa”, che avrebbe quindi subito “un danno patrimoniale di rilevante gravità consistito nell’ammontare della transazione non stipulata” di quasi 4 milioni di euro. Deposista agli atti anche una telefonata tra Girlando e il titolare della società, registrata proprio da quest’ultimo.

 

Related posts

Leave a Comment