Comune di Catania e TIM: siglato Protocollo per lo sviluppo digitale del territorio

in No Comment
Catania 0 https://www.lasicilia24ore.it/2017/12/14/comune-di-catania-e-tim-siglato-protocollo-per-lo-sviluppo-digitale-del-territorio/#respond
834

Parte la sperimentazione di servizi innovativi per realizzare la Smart City

Il monitoraggio dell’ambiente e delle aree verdi tra le prime applicazioni in campo

Il Comune di Catania e TIM hanno siglato oggi un Protocollo di Intesa finalizzato a dare impulso allo sviluppo digitale del territorio e proiettare così la città etnea verso il modello di Smart City,  attraverso l’individuazione di servizi e soluzioni innovative adatte a soddisfare le sempre più specifiche necessità di tutti i soggetti pubblici e privati. L’accordo è stato firmato a Palazzo degli elefanti dal Sindaco di Catania, Enzo Bianco, e dal Responsabile Business Sales Sud di TIM, Claudio Centofanti. Grazie a questa intesa, la sperimentazioine, basata sulla tecnologia dell’Intenet of Things e sulle più moderne reti radiomobili di TIM, permetterà ai cittadini di fruire di servizi innovativi caratteristici della “città intelligente”. La collaborazione consentirà di individuare nuove soluzioni in settori strategici quali ambiente, mobilità intelligente, innovazione tecnologica e inclusione sociale.

Obiettivo dell’accordo è quello di diffondere l’utilizzo delle soluzioni digitali presenti sul mercato e di favorire la crescita di Catania, città fortemente proiettata verso un modello di società e di economia digitale. TIM, in questo modo, intende ribadire la propria vocazione a porsi al centro dell’ecosistema per la trasformazione digitale del Paese, riconoscendo alla crescita digitale il ruolo di elemento cardine per lo sviluppo della città e del territorio in termini di sviluppo economico, sociale e culturale. A Catania, infatti, ha sede il Joint Open Lab di TIM nato in partnership con l’Università degli Studi di Catania: si tratta di un polo di eccellenza nel settore della ricerca, innovazione e sviluppo dei servizi dell’Internet of Things in scenari di Smart City, Smart AgriFood, Smart Environment e Industry 4.0, nel quale sono stati sviluppati i nuovi servizi digitali di monitoraggio ambientale e di supporto digitale alle aree verdi della città.

Sarà così possibile, ad esempio, monitorare gli spostamenti di abitanti e visitatori per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza; prevedere i volumi di persone durante gli eventi e gli itinerari seguiti dai turisti, oppure individuare le aree che necessitano di una particolare offerta turistica.

La sperimentazione “Smart CT2” coinvolgerà, nella sua prima fase, fino a un massimo di 100 cittadini che potranno utilizzare nella vita di tutti i giorni le due applicazioni sviluppate da TIM e fornire feedback, rendendo Catania un Living Lab partecipativo che valorizza la centralità del cliente.

Tra i principali servizi di prossima implementazione, “Bus as a Sensor (BaaS)” prevede di dotare i mezzi di trasporto pubblici di un innovativo sensing nodecapace di raccogliere ed aggregare in modo intelligente dati provenienti da sorgenti eterogenee – parametri di qualità dell’aria, posizione ed affollamento del bus, congestione del traffico, buche nel manto stradale – durante il regolare percorso quotidiano, con l’obiettivo di creare servizi digitali multi-sided, fornire alla Pubblica Amministrazione una dashboard di visualizzazione delle mappe storiche dell’air quality e dotare i cittadini di un’applicazione mobile che suggerisce i percorsi più “green” della città.

La soluzione “Smart Urban Garden” permette di dotare gli orti urbani e le zone verdi situate all’interno della città di un’intelligenza tecnologica, rendendo gli utilizzatori di tali aree membri di una social community che supporta la gestione del proprio orto mediante un assistente digitale, abilita metriche di social comparison e offre servizi di sharing economy quali il baratto 2.0.

Una straordinaria opportunità per Catania – dichiara il sindaco Enzo Bianco – che potrà così compiere un altro passo in avanti per portarsi al livello di altre grandi città italiane e internazionali. Una sperimentazione che produrrà forti cambiamenti nel tessuto economico e sociale della città. Questo porterà non solo a cittadini e aziende ad avere ulteriori opportunità di crescita e di sviluppo ma servirà anche per attrarre nel nostro territorio imprese italiane e straniere. La Città cresce, cresce la sua reputazione, e comincia sempre più ad essere quella che noi abbiamo sognato, progettato e stiamo realizzando”.

“Ancora una volta – afferma Claudio Centofanti, Responsabile Business Sales Sud di TIM – il Comune di Catania e TIM si ritrovano insieme in un percorso che vede l’innovazione al centro dell’interesse reciproco. Catania è sempre stata una città dove TIM ha posto le basi per il lancio di servizi innovativi rivolti ai cittadini ed alle imprese del territorio grazie anche all’ampia copertura ultrabroadband realizzata nel tempo e che oggi rappresenta le più avanzate  tecnologie esistenti sul mercatoPer permettere un’importante trasformazione digitale in tutti i settori e nella vita di tutti noi, TIM ha reso disponibili reti che non si limitano a offrire capacità e copertura, ma garantiscono alti livelli di velocità, sicurezza e affidabilità per l’utilizzo di applicazioni in tempo reale. A Catania, come nel resto d’Italia, TIM svilupperà reti sempre più intelligenti per smart home, servizi di e-health ed e-education basati sulla realtà virtuale, automobili connesse e virtual shopping e le applicazioni e le soluzioni che proporrà permetteranno un’interazione continua tra le persone, gli oggetti e l’ambiente circostante”.

0 thoughts on “Comune di Catania e TIM: siglato Protocollo per lo sviluppo digitale del territorio”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *