Giuseppe Castiglione:” Viale Kennedy senza pubblica illuminazione adeguata”

I lavori per la realizzazione della nuova illuminazione sul lungomare di Catania rappresenta una grossa opportunità per una parte della città caratterizzata da un’altissima presenza di visitatori e amanti della bicicletta. Il problema di fondo però è che il Sindaco Bianco dimentica uno dei luoghi con maggiore attrattiva turistica del capoluogo etneo. Sto parlando del viale Kennedy con i suoi lidi, la sua movida e le sue spiagge. Un sito che, con l’arrivo della stagione primaverile, sarà preso d’assalto da migliaia di cittadini per le gite fuori porta, per prendere semplicemente il sole oppure per fare una passeggiata in bicicletta. Un flusso continuo di gente che come ogni anno, appena si fa buio, deve confrontarsi con la cronica, persistente e mai risolta carenza di pubblica illuminazione. Con il viale Kennedy caratterizzato da un lungo rettilineo molti, pur con la scarsa visibilità data dal buio, premono sull’acceleratore rischiando di investire il pedone che attraversa la strada. Non solo, istallare nuovi lampioni sul viale Kennedy vorrebbe dire più sicurezza soprattutto per coloro che qui ci lavorano oppure per i pendolari che devono raggiungere la zona industriale di Catania o il quartiere di San Francesco La Rena. Non solo, anche sul viale Kennedy sono in molti ad utilizzare la bicicletta. Bisogna chiedersi, quindi, in che condizioni si possa fare attività sportiva senza pali della luce per illuminare la corsia. Per tutte queste ragioni , scrive in una nota, Giuseppe Castiglione, consigliere comunale e presidente della commissione alla Viabilità, chiede al Sindaco Bianco e all’assessore al ramo di provvedere immediatamente per dotare il viale Kennedy di quei servizi e quelle infrastrutture necessarie a garantire la valorizzazione e la vivibilità dell’area.

Related posts

Leave a Comment