Nomina Sicignano direttore Teatro Stabile di Catania, interviene Ersilia Saverino

 Anche la consigliera comunale del Pd Erisilia Saverino interviene sulla recente nomina di Sicignano ,Ecco la nota pervenuta in redazione
Oltre le polemiche e le contrapposizioni, la scelta da parte del Cda del teatro Stabile di Catania di nominare come nuovo direttore Laura Sicignano rappresenta una precisa volontà di dare un taglio netto con il passato e di guardare al futuro con rinnovato ottimismo e programmazione per ridare il valore che merita a quello che era un’eccellenza catanese conosciuto in tutta Italia e nel resto d’Europa. In qualità di attrice, di donna, di consigliera comunale e di ex vice presidente dello Stabile non posso che fare un plauso per una scelta che, nel lungo periodo, si rivelerà lungimirante e saggia. Non bisogna dimenticare,infatti, che quasi due anni fa qui arrivarono gli ufficiali giudiziari che posero i sigilli alla sala Verga. Fu un momento terribile per la città, per i catanesi e per gli attori che lì si formarono. Nel 2014 Il teatro subì perfino un grave declassamento da parte del Ministero con il risultato di perdere ingenti finanziamenti. Un “campanello d’allarme” che andava preso nella giusta considerazione e che,invece, allora è stato volutamente ignorato. Un’eccellenza catanese passata da più di 10.000 abbonamenti, del 2006, a meno della metà nella stagione 2011-12. Oggi al Teatro Stabile di Catania occorre una gestione accurata e competente che ne restituisca il prestigio in tutto il panorama nazionale. Una mission che, sono sicura, il nuovo direttore Sicignano saprà assolvere nel migliore dei modi. Adesso è tempo che le polemiche vengano accantonate e alla professionista vengano date modalità e tempistiche adatte per svolgere il proprio compito. Solo dopo allora si potrà dare un giudizio, obiettivo e completo, del suo operato.

Related posts

Leave a Comment