Marciapiedi dannegiati a San Giovanni Galermo

 
 
Verificare lo stato di abbandono dei marciapiedi e di alcune strade di San Giovanni Galermo. Lo chiede Giuseppe Zingale, consigliere della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”, dopo l’incontro con abitanti e commercianti del quartiere. Cittadini che, sopratutto in via Don Minzoni, parlano di 
marciapiedi danneggiati, pavimentazione distrutta ed avvallamenti in quantità industriali. I passaggi pedonali in gran parte della zona nord del territorio si trasformano in percorsi di guerra dove le uniche vittime sono i pedoni. Residenti  
che rischiano di fare brutte cadute e che spesso preferiscono camminare ai bordi della strada, rischiando di essere investiti dalle auto, perché lo considerano più sicuro. Da qui la mia proposta di utilizzare i lastroni abbandonati nei terreni limitrofi per sostituirli con la pavimentazione danneggiata. Opere a costo zero per l’amministrazione ma dal grande valore in termini di sicurezza e vivibilità del quartiere. In particolare via Don Minzoni rappresenta una delle principali arterie del nostro territorio perché collega il quartiere ai paesi pedemontani. Un cantiere mai ultimato che aspetta ancora il completamento del progetto “nord-ovest”. Il risultato oggi è che qui come in molte altre strade di San Giovanni Galermo i marciapiedi o stanno letteralmente sprofondando, o sono invasi dalle sterpaglie oppure sono completamente inesistenti. Dati alla mano su 120 strade all’interno del quartiere appena una ventina dispongono di passaggi pedonali e molti sono così piccoli da consentire il transito di un singolo individuo alla volta.

marciapiedi san giovanni galermo (2)

marciapiedi san giovanni galermo (2)

 
https://www.lasicilia24ore.it/wp-content/uploads/ngg_featured/marciapiedi-san-giovanni-galermo-2-1024x582.jpg

0 thoughts on “Marciapiedi dannegiati a San Giovanni Galermo”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *