Operazione Ferragosto sicuro nella provincia di Ragusa

Weekend di Ferragosto d’intenso lavoro per i Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa, con le Compagnie dipendenti che hanno svolto un servizio a largo raggio di controllo di tutto il territorio provinciale, passando al setaccio le abitazioni di soggetti con precedenti penali o sottoposti a misure restrittive della libertà personale ed eseguendo numerosi controlli lungo le strade principali e presso diversi esercizi commerciali.
Proprio nel corso di uno di tali controlli, svolto presso un esercizio commerciale di vendita di generi alimentari sito a Scoglitti, i militari hanno accertato che il titolare di anni 72, si era abusivamente allacciato alla rete elettrica usufruendo dell’energia necessaria al funzionamento della sua attività senza che la stessa venisse regolarmente registrata dal contatore Enel. Per questo motivo veniva tratto in arresto per il reato di furto aggravato e, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G., sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.
Intensa è stata anche l’attività di contrasto al traffico di stupefacenti, nel corso della quale sono state sequestrate oltre 30 dosi di stupefacenti, rinvenute nel corso di perquisizioni veicolari e personali effettuate a bordo di autovetture, fermate nel corso di posti di blocco specificatamente predisposti sulle principali arterie urbane ed extra – urbane del territorio, oppure bloccate nel corso di controlli volanti di auto con a bordo soggetti già noti ai militari per i loro precedenti penali.
I soggetti trovati in possesso delle dosi di sostanze stupefacenti rinvenute e sequestrate, sono stati segnalati alla locale Prefettura come assuntori di tali sostanze, mentre a Vittoria, in Piazza Manin, è stato tratto in arresto per spaccio di stupefacenti un tunisino di anni 32, sorpreso nell’atto di cedere della sostanza del tipo hashish a un altro soggetto. Nel corso della conseguente perquisizione personale lo stesso è stato trovato in possesso di altri gr.15 della stessa sostanza e di denaro contante provento dell’attività di spaccio già portata a termine.
Oltre che il versante vittoriese l’attività di controllo dei militari del Comando Provinciale di Ragusa ha riguardato anche il comprensorio modicano, ove a Scicli è stato tratto in arresto un pluripregiudicato albanese di anni 31 che, dopo essere stato espulso dal territorio nazionale nell’anno 2017 su disposizione della Prefettura di Caltanissetta, aveva fatto nuovamente ingresso in Italia senza autorizzazione. Per tale motivo l’uomo è stato arrestato per violazione delle normative del Testo Unico dell’Immigrazione e associato alla casa circondariale di Ragusa.    
Tali tipi di servizi, come disposto Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, verranno periodicamente ripetuti al fine di rendere sempre più incisiva l’azione di controllo del territorio e aumentare la percezione di sicurezza della cittadinanza.
 

Related posts

Leave a Comment