Eclipse Tour, presentato a Palazzo degli Elefanti il concerto di Chiara Civello

 
“Ringrazio Chiara Civello, artista di valenza internazionale che si è affermata anche  in paesi come gli Stati Uniti e il Brasile,  per aver scelto di tenere a Catania l’unica data siciliana della sua tournée”.
Così il sindaco Salvo Pogliese ha aperto, nel Palazzo degli Elefanti, la conferenza stampa di presentazione  del concerto “Eclipse Tour” che la cantautrice di origini siciliane Chiara Civello terrà domani nella corte di Palazzo della Cultura, con inizio alle 21.20,  per il cartellone “Estate in Città”. Erano presenti all’incontro in sala giunta anche gli assessori  Barbara Mirabella e Ludovico Balsamo, insieme a Giuseppe Costantino Lentini, direttore artistico della rassegna Class Club che ha organizzato la performance.
“Sono felice e onorata della vostra accoglienza – ha detto l’artista – così come della possibilità di trascorrere qualche giorno a Catania e di  godere delle sue bellezze architettoniche e culturali. Mi sento orgogliosamente sicula, ho frequentato la Sicilia tutte le estati della mia vita con i miei nonni, e ho scoperto solo col tempo di avere cercato in giro per il mondo, trovandolo poi nella musica brasiliana, quel sincretismo frutto della libertà culturale che per me affonda le radici nelle diverse culture che hanno attraversato questa terra, normanna piuttosto che araba o spagnola”. 
Il concerto di Chiara Civello approda a Catania dopo le tappe oltre lo Stretto per presentare anche al pubblico isolano  l’ultimo album dell’artista “Eclipse” che, registrato tra Parigi, New York, Rio e Bari, è caratterizzato da un pop italiano con influenze brasiliane e rivisitazioni di classici del cinema del Belpaese con arrangiamenti elettronici. Il disco vanta la collaborazione di amici della cantautrice di grande talento come il catanese Kaballà, che insieme a Francesco Bianconi (Baustelle) ha scritto con lei “New York City Boy”, Cristina Donà, co-autrice di “To Be Wild”, Diego Mancino, “Come vanno le cose”, Dimartino e Diana Tejera “Cuore in tasca” e  “La giusta distanza”, e per le atmosfere prettamente brasiliane, Rubinho Jacobina, “Sambarilove” e Pedro Sà, “Um Dia”.
“Eclipse”, prodotto da Marc Collin dei Nouvelle Vague (distribuzione Sony Music Italy), è il sesto album dell’artista che, nata a Roma ma di origini siciliane, ha iniziato il suo percorso musicale giovanissima con una borsa di studio al prestigioso Berklee College of Music di Boston, quindi gli esordi discografici a New York e l’affermazione tra la metropoli statunitense e il Brasile dove ha a lungo collaborato con  Ana Carolina. 
I dischi che precedono “Eclipse” sono: “Last Quarter Moon” con Verve Records (prima italiana nella storia scelta dall’etichetta), “The Space Between”, “7752”, “Al Posto del Mondo”, “Canzoni”.

 

 
 
 
 
 
 
 
 

Related posts

Leave a Comment