Le lacrime di Salvini sui cuginetti falciati dal suv, “Troppa omertà”

(dall’inviata Elvira Terranova) – Non riesce a trattenere le lacrime, Matteo Salvini, durante l’incontro con i genitori dei piccoli Simone e Alessio D’Antonio, i due cuginetti di 12 anni travolti e uccisi lo scorso luglio sull’uscio di casa a Vittoria (Ragusa) da un suv guidato da un giovane sotto effetto di cocaina e ubriaco. Il vicepremier ha voluto fare visita “da papà di due figli” ai genitori dei due bambini che lo hanno accolto proprio nella casa in cui è avvenuta la tragedia. Visibilmente provato, commosso, Salvini, ha voluto poi vedere il luogo esatto dell’incidente e ha voluto incontrare il dirigente della Squadra mobile di Ragusa Antonino Ciavola, che ha condotto l’inchiesta che dopo poche ore ha portato all’arresto di Rosario Greco, 37 anni, accusato di omicidio stradale aggravato, di omissione di soccorso, guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Gli altri tre che erano in auto sono liberi. Un incontro toccante, “interrotto più volte dalle lacrime di tutti”, come racconta chi era presente nell’appartamento di via IV Aprile.

Sorgente: Le lacrime di Salvini sui cuginetti falciati dal suv, “Troppa omertà”

Lascia un commento