Lasicilia24ore

Architettura, confronto con altre città come stimolo al Prg di Catania

in No Comment
Comunicati Stampa https://i2.wp.com/www.lasicilia24ore.it/wp-content/uploads/2019/09/trans-1.gif?fit=1%2C1&ssl=1 https://i2.wp.com/www.lasicilia24ore.it/wp-content/uploads/2019/09/trans-1.gif?resize=1%2C1&ssl=1 Lasicilia24ore 0 https://www.lasicilia24ore.it/2019/09/22/architettura-confronto-con-altre-citta-come-stimolo-al-prg-di-catania/#respond
502

L’ARCHITETTURA INTERNAZIONALE COME FARO PER IL NUOVO PRG

IN MOSTRA A CATANIA I PROGETTI DELLO STUDIO ARUP

Iniziativa di Ordine e Fondazione Architetti PPC a conclusione degli “incontri partecipati” con le sei municipalità cittadine

CATANIA – L’architettura internazionale torna a Catania portando testimonianza dei più interessanti interventi di pianificazione e rigenerazione urbana in capitali e città europee. Lunedì 23 settembre sarà infatti inaugurata, al Palazzo della Cultura (via Vittorio Emanuele II, 121), “Shaping Better Cities”, la mostra dei progetti dello studio Arup Italia, leader nel settore del design con lavori finanziati in più di 160 Paesi.

L’esposizione, visitabile fino al 6 ottobre, è il nuovo appuntamento con l’architettura internazionale che l’Ordine e la Fondazione degli Architetti PPC di Catania organizzanocon cadenza biennale. Un evento – patrocinato dal Comune di Catania e dal Consiglio Nazionale degli Architetti PPC – «che vuole essere ulteriore sprone per l’Amministrazione comunale verso il percorso di adozione del nuovo Piano Regolatore Generale – dichiara il presidente dell’Ordine Alessandro Amaro – proprio in questa settimana abbiamo concluso gli “incontri partecipati” con le sei Circoscrizioni comunali per discutere le esigenze dei cittadini in merito al nuovo Prg, accrescendo così la loro consapevolezza sui cambiamenti urbani, e allo stesso tempo ascoltando necessità e proposte di chi vive quotidianamente nei quartieri. Un’attività di condivisione che abbiamo implementato sul modello portato avanti a Torino, dove Ordine e cittadini hanno raccolto insieme le idee da trasferire all’amministrazione. Siamo convinti – conclude il presidente – che anche gli Architetti di Catania possono e devono essere mediatori affinché il nuovo Prg sia frutto di un processo di partecipazione, secondo il principio cardine che anima la nostra professione: l’architetto a servizio della comunità».

Il presidente dell’Ordine di Torino Massimo Giuntoli e il consigliere Alessandra Siviero saranno presenti per l’occasione il 23 settembre a Catania, per raccontare la loro esperienza di urbanistica partecipata «Architettiamo la città».

«Promuoveremo due importanti momenti di confronto nelle giornate del 23 e del 27 settembre – spiega la presidente della Fondazione Veronica Leone – lunedì 23, alle 14.30, esordiremo con il convegno “Il nuovo Prg per il futuro della città”, che precederà l’inaugurazione della mostra Arup prevista per le 19.00. Mentre venerdì 27, alle 10.30, il tema del dibattito sarà “Il futuro delle città: esperienze a confronto” a cui seguirà l’Incontro delle Rete Italiana delle Fondazioni Architetti. Grazie alla presenza dei rappresentanti delle Fondazioni di Milano, Torino, Genova, Chieti-Pescara, Campobasso, Vibo Valentia e Catanzaro, metteremo a confronto gli esempi delle diverse realtà urbane del nostro Paese. Proseguiremo poi nel pomeriggio, alle 15.00, con un convegno in cui la tematica del “futuro delle città” sarà incentrata su Catania. I relatori saranno Stefano Recalcati e Salvatore Settecasi di Arup Italia, mentre le conclusioni saranno affidate al docente dell’Università di Catania e componente del Comitato tecnico-scientifico della Fondazione dell’Ordine etneo Maurizio Spina».

Parteciperanno il sindaco Salvo Pogliese, l’assessore alla Cultura Barbara Mirabella, il direttore dell’Ufficio comunale Urbanistica e Lavori Pubblici Biagio Bisignani; interverranno inoltre, insieme ai presidenti Amaro e Leone, i consiglieri dell’Ordine Maria Franca De Luca e Giuseppe Messina.

https://i2.wp.com/www.lasicilia24ore.it/wp-content/uploads/2019/09/trans-1.gif?fit=1%2C1&ssl=1

0 thoughts on “Architettura, confronto con altre città come stimolo al Prg di Catania”

Write a Reply or Comment