M5stelle chiede le dimissioni di Navarria dal Cda di Sidra

Redazione

I portavoce catanesi, a tutti i livelli, del MoVimento 5 Stelle chiedono le immediate dimissioni di Marco Navarria, consigliere d’amministrazione della Sidra, già candidato – senza fortuna – alle ultime elezioni comunali con la lista Forza Italia Berlusconi, a sostegno del sindaco Pogliese.

Navarria ha postato su Facebook un video, poi rimosso (ma riportato integralmente da una testata giornalistica), per contestare il temporaneo disservizio Inps del primo aprile, da lui falsamente e strumentalmente indicato come “click day”.

Il suo monologo, lungi dall’essere una normale e civile critica politica, è sfociato in una sequela di insulti volgari e gratuiti rivolti a tutto il M5s e al governo.

“È semplicemente inaccettabile – dichiara la deputazione catanese – che il consigliere di una società partecipata – trombato alle elezioni e catapultato poco dopo su una comoda poltrona – squalifichi in maniera talmente sguaiata e imbarazzante il suo ruolo e con esso la città di Catania. Le critiche politiche, argomentate, sono sacrosante, ma quelle di Navarria non sono affatto critiche ma urli squallidi indegni del peggiore e più malfamato bar del mondo”.

“Il sindaco Pogliese e la sua giunta – aggiungono i portavoce – hanno il dovere di allontanare immediatamente Navarria dal ruolo che indegnamente ricopre. Non lo chiediamo da esponenti del M5S ma da cittadini, cittadini liberi e perbene che si rifiutano di essere rappresentati, sia pur indirettamente, da un tale personaggio. Navarria deve vergognarsi, se ne è capace, ma più ancora di lui dovrà vergognarsi chi non avesse il coraggio di allontanarlo, dopo questa performance inadatta persino ad un festival del grottesco, ma purtroppo reale e squalificante. Aspettiamo risposte concrete, sindaco, non chiacchiere”.

Lascia un commento

Next Post

Il sindaco Scandurra destina la sua indennità mensile ai cittadini bisognosi

Il sindaco di Aci Castello Carmelo Scandurra ha donato la sua intera indennità spettante per il mese di marzo ai castellesi che si sono trovati in difficoltà economiche a seguito della emergenza sanitaria da Covid 19. Il primo cittadino è stato tra i primi a fare una donazione attraverso il […]