Zappalà ( Con Bianco per Catania):”Riprendiamo l’attività politica”

Redazione

In un comunicato stampa ( che pubblichiamo integralmente ) il Vice Presidente del Consiglio Comunale Lanfranco Zappalà , lancia un appello affinchè la politica ( consiglio comunale e commissioni ) torni a riunirsi sfruttando le tecnologie attuali.Questo il testo

“Chi ricopre un ruolo nella città deve essere sempre il primo a rispettare le regole che ci vengono date. Questo Covid 19 ha anche fermato la politica nel suo insieme. Abbiamo deciso di sospendere, insieme a tutto il resto d’Italia, il lavoro delle commissioni, dei Consigli Comunali, poiché ritenevamo che in un momento di emergenza anche noi dovevamo rispettare la quarantena imposta dal Governo , pur rimanendo sempre a contatto con la città per ogni urgenza e con le autorità competenti per ogni tipo di collaborazione. L’abbiamo fatto con la massima serietà e con la consapevolezza di riprendere (una volta passato questo brutto momento) laddove abbiamo lasciato: le attività ispettive, le nostre idee, le nostre proposte da presentare alla cittadinanza ed all’intero Consiglio. Con Enzo Bianco non abbiamo mai pensato di fare una opposizione preconcetta ma costruttiva. Abbiamo cercato di portare iniziative per il bene della città, perché è questo il ruolo che ha voluto la gente.
Come consiglieri della lista Con Bianco per Catania” pensiamo che non vada solo frenato l’impatto del Covid 19, occorre ora discutere su come rilanciare la nostra città. Appena usciremo dall’emergenza. Occorre, oggi più di ieri, destinare risorse per i servizi sociali al fine di sostenere le fasce più bisognose. Serve garantire non solo i bonus spesa ma attivare anche in sicurezza appositi servizi navetta per gli anziani, per i malati che necessitano di cure ospedaliere e tanto altro. C’è bisogno di organizzare (se il virus dovesse continuare), consegne a domicilio di farmaci e generi alimentari .
Il ruolo che con Enzo Bianco ci siamo dati è quello di rimanere a disposizione per chiarimenti, dubbi, anche collaborazione con l’amministrazione per qualsiasi esigenza che la città possa avere. E con critiche costruttive quando abbiamo ritenuto che l’Amministrazione tardasse ad adottare misure rigorose o si apprestasse a dichiarare conclusa una emergenza che continua.
Il Sindaco ricordi di essere la massima autorità sanitaria della Città. Gli suggeriamo di riattivare la Conferenza dei direttori delle aziende sanitaria ed ospedaliere. Diciamo da giorni che occorre una cabina di regia, che informi la cittadinanza di tutto ciò che è in atto in questo momento difficile. Abbiamo la sensazione come se il cuore del Comune battesse a rilento, senza dare le giuste informazioni, senza far sentire la presenza delle istituzioni. Sono tante le domande, le preoccupazioni, i disagi, le paure che corrono spesso via web (anche in maniera distorta). Reputiamo sia giunto il momento di riprendere l’attività delle commissioni, anche via web, per affrontare tutte le proposte da mettere in atto, per riprendere quel contatto tra cittadini e istituzioni e per portare idee innovative per il rilancio della nostra Città.”

Lascia un commento

Next Post

Emiliano Abramo: “Il governo regionale la situazione dei tamponi nella nostra regione”.

Il Coordinatore regionale di Democrazia Solidale in Sicilia, Emiliano Abramo, chiede alla Regione quale sia lo stato dell’arte sui tamponi, sui reagenti per le verifiche dei tamponi e sui minimi presidi di sicurezza di tutto il personale sanitario, come le mascherine protettive.Dichiara Abramo “la nostra regione non può permettersi il […]